Come si lavano i pavimenti? Tutto dipende dal tipo di pavimento…

Il marmo

Lavare un pavimento in marmo non è difficilissimo grazie alla moltitudine di prodotti che si trovano in commercio per le pulizie appartamenti Roma. Il segreto è quello di usare poca acqua altrimenti questa, asciugandosi, lascia una serie di goccioline e piccole tracce che in controluce si vedono chiaramente. Oltre a questa attenzione, è bene lassare la cera almeno una volta ogni due – tre mesi con un panno in lana. Se non si ha il panno basta usare un vecchio maglione infeltrito.

Il parquet

Le tecniche da usare per lavare un pavimento in legno non sono uguali perciò la tipologia del pavimento deve essere tenuta presente durante le pulizie appartamenti Roma. il parquet in legno deve essere lavato con un detersivo apposito e non troppa acqua perciò meglio strizzare bene la pezza altimetri il residuo di acqua potrebbe infiltrarsi tra le fughe e imbarcare le delicate assi in legno. Come il marmo, il legno vuole una cera apposita che nutra il materiale e lo faccia brillare come la prima volta che lo si era posato.

Il laminato

Il pavimento in laminato è forse il migliore che si può scegliere perché la sua pulizia è davvero la più semplice da fare. Si tratta di assi in legno che però sono rivestiti in vinile così sopra vi è una superfice resistente che non crea problemi perciò si può pulire senza particolari attenzioni.  Tante volte il laminato è del tutto idrorepellente così lo si può posare in bagno e in cucina, oltre che pulirlo senza nessuna preoccupazione.

Le piastrelle

Un’altra tipologia di pavimento che si incontro spesso nelle case sono i rivestimenti con le piastrelle in ceramica, soprattutto se risalenti a qualche anno fa, e oggi anche in gres porcellanato. La praticità delle piastrelle è massima e la loro pulizia è piuttosto facile, grazie a moltissimi detergenti specifici che si trovano sugli scaffali del supermercato. La parte più difficile da trattare è la fuga dove si deposita lo sporco, ingrigendo nel tempo.