Il bonifico postale: quando viene usato ?

Recentemente, anche l’istituzione delle Poste Italiane offre ai propri clienti una vasta gamma di servizi bancari e finanziari, usufruibili sia presso gli uffici postali e gli sportelli automatici, sia in modalità di home banking tramite il portale web. Inoltre, per chi possiede un conto corrente Banco Posta, esiste la possibilità di trasferire somme di denaro utilizzando lo strumento del postagiro o il bonifico postale: nel primo caso, i trasferimenti possono avvenire solo tra conti correnti postali, nel secondo caso è possibile trasferire i fondi da un conto Banco Posta ad un conto corrente bancario di qualsiasi istituto di credito. Per quanto riguarda il trasferimento di denaro tra due conti correnti postali via postagiro, occorre tenere presente che esiste un tetto massimo per l’importo da trasferire, pari a 15 mila euro.

Per effettuare un bonifico postale le modalità sono le stesse offerte da un istituto di credito: recarsi direttamente presso uno sportello delle Poste Italiane e compilare l’apposito modulo, portando con sé l’importo da trasferire in contanti o disponendo che sia prelevato dal proprio conto corrente postale, oppure, in alternativa, utilizzare il sito ufficiale di Poste Italiane, ed effettuare il bonifico online nella sezione dedicata all’home banking.

Le alternative proposte da Poste Italiane

Per chi non possiede un conto Banco Posta, e necessita di trasferire un importo di denaro verso un beneficiario qualsiasi, è disponibile come alternativa lo strumento del vaglia postale, da predisporre recandosi presso qualsiasi sede delle Poste. Il beneficiario, in questo caso, riceverà il vaglia entro un periodo di circa 3 giorni e, per ottenere la somma di denaro che gli è stata inviata, dovrà semplicemente recarsi presso uno sportello postale con un documento di riconoscimento. E’ un’operazione che riguarda principalmente chi non dispone di un conto corrente bancario o postale, in quanto i titolari di un conto Banco Posta possono tranquillamente inviare il vaglia anche tramite procedura online. Il destinatario avrà 30 giorni di tempo per riscuotere il denaro ricevuto, trascorsi i quali la somma verrà rimessa a disposizione di chi disposto il trasferimento del denaro. Un altro strumento facilmente accessibile offerto dall’ente delle Poste, è il trasferimento di fondi tramite carta PostePay: si tratta di una carta prepagata che non consente di ricevere o effettuare bonifici poiché non è provvista di Iban, ma può essere ricaricata online in qualsiasi momento, semplicemente inserendo nell’apposito spazio il numero della carta del beneficiario.

I costi e i tempi di un bonifico postale

I costi per i bonifici postali sono molto bassi, di solito non superano l’importo di 1 o 2 euro, in base alla modalità con cui il trasferimento viene effettuato, tramite procedura online o presso uno sportello postale. L’emissione di un vaglia postale comporta una commissione di 2,50 euro se effettuata online, e di circa 6 euro tramite sportello, mentre per i bonifici esteri si consiglia di consultare le informazioni pubblicate sul sito ufficiale delle Poste. Le tempistiche necessarie per effettuare un trasferimento tra due conti correnti postali di solito non superano il periodo di un giorno lavorativo, mentre se il trasferimento è da conto postale a conto bancario, potrebbero prolungarsi a 2 / 3 giorni: si tratta comunque di una procedura relativamente semplice, rapida ed economica, specialmente per chi si avvale del portale web di Poste Italiane.