Le caratteristiche del legno teak

Il legno teak è un materiale naturale dal pregio elevato, utilizzato soprattutto per la realizzazione di pavimentazioni e rivestimenti, di qualità eccezionale ma dal costo ugualmente alto. Uno degli impieghi tipici del degno di teak è quello della realizzazione dei classici listoni per parquet, grazie alla sua estrema resistenza, all’estetica straordinaria e alla sua capacità di valorizzare qualsiasi ambiente, oltre a garantire una lunghissima durata nel tempo. Il parquet è oggi uno dei metodi di pavimentazione più diffusi, in merito al calore e all’atmosfera generati da un materiale naturale come il legno, alla sua eleganza rustica ma d’effetto e alle tecniche di lavorazione attuali, che lo rendono adatto a qualsiasi destinazione, compresi gli ambienti industriali, le officine e gli spazi commerciali e pubblici.

Il legno di teak proviene da un tipo di albero tropicale, la cui caratteristica principale è proprio quella di essere dotato di un legno molto resistente, tanto da essere impiegato, fin dall’inizio del novecento, per la realizzazione di importanti progetti dell’industria navale. Gli alberi di teak possono avere un tronco la cui circonferenza arriva ad oltre un metro, con un legno che si distingue per la finezza delle fibre, il colore sfumato dal giallo chiarissimo al rosso, al bruno quasi nero, che tende ad ossidarsi con l’esposizione alla luce, assumendo la tipica colorazione rossiccia e dorata. La sua estrema durezza e resistenza lo rende adatto proprio alla realizzazione di pavimentazioni e rivestimenti sia in edilizia, sia all’interno di navi e imbarcazioni, compresi gli ambienti particolarmente lussuosi come gli yachts.

Alcuni tra i maggiori pregi del legno di teak sono costituiti dalla sua elevata resistenza nei confronti dell’acqua, e all’inattaccabilità da parte di parassiti e insetti, che assicura ottimi risultati nell’impiego di questo legno per pavimentazioni esterne, porticati, cortili, terrazzi e aree di servizio, senza richiedere il trattamento con impregnanti e sostanze chimiche. In relazione alla provenienza, il legno di teak possiede caratteristiche differenti: il più pregiato è quello di origine asiatica, il cui valore è dovuto anche alla rarità, trattandosi di una specie a rischio di estinzione. Esiste anche un teak sintetico, molto resistente, facile da pulire e che non richiede alcuna manutenzione.