Ottimizzare il lavoro in cucina, perché è importante?

Quando si decide di rinnovare l’arredamento di una cucina o il mobilio, è opportuno verificare se gli spazi di lavoro sono ben ottimizzati. Vediamo perché questo accorgimento può fare la differenza.

Versatile, facile da pulire e di lunga durata. Queste devono essere le caratteristiche di una cucina moderna. La cucina, è senza ombra di dubbio una delle zone maggiormente utilizzate in ogni azienda che si trova nel settore della ristorazione. Ottimizzare l’ingombro delle attrezzature, come i tavoli da lavoro inox per esempio, può portare a un miglioramento dell’ambiente lavorativo e della velocità di esecuzione delle persone che vi lavorano.

Una delle cose più importanti da tenere in considerazione, è sicuramente il “triangolo di attività”. Con questo termine, ci si riferisce alla distanza che si deve percorrere tra il frigorifero, il lavandino e la postazione di cottura. Poiché si tratta del tragitto più normale per chi lavora in cucina, è anche quello che può far perdere/guadagnare tempo se meglio ottimizzato.

Un secondo step da valutare con molta attenzione, è sicuramente quello dello spostamento/cambio di attrezzatura presente nella cucina. Anche se spesso si tende a non cambiare mai quello che si usa tutti i giorni, in alcuni casi potrebbe essere opportuno sostituire uno o più attrezzi, per beneficiare di maggiore libertà e possibilità operative.

Un robot da cucina di ultima generazione per esempio, è in grado di svolgere compiti che un modello di alcuni anni sicuramente non eseguiva. In alternativa, se li eseguiva forse non aveva una serie di opzioni accessorie che invece ora sono presenti. Investire in attrezzatura più moderna, se per alcuni versi può essere vista come una spesa, per altri è un accorgimento per ottimizzare al meglio le operazioni che si eseguono tutti i giorni.

Un terzo step da prendere in considerazione, è sicuramente quello inerente le mansioni delle varie persone presenti in cucina. Spesso, per una mal organizzazione della cucina chi vi lavora tende a scontrarsi o a intralciare il lavoro delle altre persone. Per riuscire a rendere più armonioso il lavoro di tutti, spesso è necessario riorganizzare anche la posizione delle persone. Solo in questo modo, si può riuscire a rendere più veloce una o più azioni che si compiono tutti i giorni.

L’obbiettivo principale di questa serie di operazioni, è di migliorare la funzionalità e la praticità degli elementi che sono compresi all’interno della cucina professionale. In questo modo, anche se non si ingrandisce la cucina si ha maggior spazio e si riesce a lavorare nel migliore dei modi. In molti casi queste operazioni possono essere viste come una spesa quasi inutile, ma vanno viste in un’ottica di miglioramento che può portare anche ad un vantaggio economico maggiore della spesa sostenuta.